Jailbreak di iPhone 5: la nuova versione di iOS potrebbe renderlo impossibile

Condividi questo articolo!
0

mzl.qplsmuhb.480x480-75

Specifichiamo: renderlo impossibile significa anche toglierlo a chi già ce l’ha. Quindi, prima di leggere il resto dell’articolo, stampatevi bene in testa queste parole: non aggiornate a nuove versioni di iOS, se il jailbreak vi interessa davvero.

Detto questo, possiamo parlare della notizia vera e propria: in pratica, Apple ha rilasciato la nuova versione di iOS per gli sviluppatori (iOS 6.1.3 beta 2) che, stando ai test effettuati dagli hacker, andrebbe a risolvere la vulnerabilità che consente l’utilizzo del tool Evasi0n rendendo di fatto impossibile l’effettuazione del jailbreak. Ma ecco che cosa ci fa sapere David Wang in arte @Planetbeing, uno degli hacker maggiormente attivo nella creazione di Evasi0n:

Wang mi dice di aver analizzato iOS 6.1.3 Beta 2 e di aver riscontrato la correzione di almeno uno dei cinque bug utilizzati dal jailbreak, presumibilmente relativo alle impostazioni sull’orario del sistema operativo. L’aggiornamento beta segna probabilmente la fine dell’uso di evasi0n per eseguire il jailbreak su dispositivi nuovi o aggiornati in seguito al rilascio dell’aggiornamento, afferma Wang, che dice di essere ancora impegnato ad eseguire dei test per constatare qualora le altre vulnerabilità utilizzate dal jailbreak esistano ancora o meno nel sistema operativo.

In ogni caso non c’è da disperare subito: gli hacker hanno a disposizione altre vulnerabilità che utilizzeranno per rendere possibile il jailbreak anche nelle prossime versioni di iOS, ma naturalmente la prudenza non è mai troppa.

Lascia un commento

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Jailbreak di iPhone 5: la nuova versione di iOS potrebbe renderlo impossibile"

© 2013 iPhonari.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Privacy   Contatti