Foxconn, il gioco sui suicidi dei dipendenti bannato da Apple

Condividi questo articolo!
0

La Foxconn oramai è sempre più al centro delle questioni legate alla Apple. L’azienda cinese, che è la responsabile della produzione di iPhone, iPad, altri iDevice e allo stesso tempo di numerosi altri apparecchi elettronici, di recente ha avuto non pochi problemi con i propri dipendenti, tra scioperi, suicidi e lamentele. Tra il 2010 e il 2011 vi sono stati numerosi esasperati dipendenti che si sono tolti la vita e anche se ora la condizione di lavoro è migliorata qualcuno ha ben pensato di realizzare un gioco sulla questione.

Apple ha prontamente, però, bloccato la pubblicazione dello stesso sull’App Store, a ben vedere. Il gioco si presentava come avventura grafica e presentava la vita spirituale dopo la morte fisica di sette dipendenti della Foxconn, suicidatisi come accadeva tempo addietro. Nel gioco l’allusione alla vita lavorativa nel 2010 nell’azienda asiatica è palese e abbastanza riconoscibile, tanto da non poter far pensare a una strana coincidenza. Il titolo viola ovviamente una clausola dell’SDK che vieta la pubblicazione di titoli che contengono dei contenuti discutibili, quale risulta essere tale prodotto videoludico, che ironizza sulle condizioni dei dipendenti Foxconn.

[Via]

Lascia un commento

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Foxconn, il gioco sui suicidi dei dipendenti bannato da Apple"

© 2012 iPhonari.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Privacy   Contatti