Apple rimborsa gli utenti della Class Action riguardo l’Antennagate dell’iPhone 4

Condividi questo articolo!
0

Apple rimborsa gli utenti della Class Action riguardo l'Antennagate dell'iPhone 4


Molti di voi sicuramente si ricorderanno il problema dell’Antennagate dell’iPhone 4: in pratica, a causa dell’antenna posta sui bordi esterni del telefono e del contatto diretto con le mani, la ricezione del telefono era spesso bassa o addirittura assente.

Per salvare la faccia, Apple aveva deciso di offrire a tutti gli acquirenti dell’iPhone 4 un bumper gratuito, ovvero una custodia che riduceva in maniera sensibile il problema grazie all’aumento di spessore di contatto tra l’antenna e le mani. Ma l’offerta del Bumper non era bastata a tutti.

Negli USA infatti era stata organizzata una Class Action contro l’Antennagate dell’iPhone 4, chiedendo alla casa di Cupertino un risarcimento danni per il problema causato. Ebbene, adesso la Mela ha iniziato ad inviare gli assegni da 15 dollari a tutti coloro che hanno partecipato alla Class Action, sperando così di far dimenticare una volta per tutte uno dei più grandi errori di progettazione dell’intera azienda.

Questo il testo della Class Action riguardo il problema di ricezione dell’antenna dell’iPhone 4:

“Apple emetterà un pagamento di 15$ cash ai membri della Class Action che ne hanno fatto richiesta nelle modalità e nei tempi stabiliti. Il modulo di richiesta prevede che siano stati segnalati: (a) i problemi di ricezione legati all’iPhone 4; (b) che eri impossibilitato a restituire l’iPhone 4 senza incappare in costi aggiuntivi; (c) non eri intenzionato ad usare una custodia o bumper gratuito per il tuo iPhone 4; e (d) hai completato alcuni passaggi di verifica del problema oppure non sei stato in grado di eseguirli perché non possiedi più l’iPhone 4 in questione.”

[Via]

Lascia un commento

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Apple rimborsa gli utenti della Class Action riguardo l’Antennagate dell’iPhone 4"

© 2013 iPhonari.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Privacy   Contatti