Samsung Galaxy Nexus: problemi di sicurezza se congelato

Condividi questo articolo!
0

Samsung Galaxy Nexus: problemi di sicurezza se congelato

Il titolo della notizia non è uno scherzo, ma il frutto di una ricerca condotta dall’Università dell’Erlangen in Germania. Se si congela il Galaxy Nexus, è possibile accedere in seguito senza problemi a tutte le sezioni del telefono bloccate dall’utente.

In dettaglio, il telefono è stato congelato e riavviato alla temperatura di –15 gradi Celsius. Come risultato, tutte le protezioni software di Android erano sbloccate.

Ma com’è possibile tutto ciò? La spiegazione è più semplice del previsto: quando c’è una temperatura molto bassa, la memoria viene cancellata molto più lentamente. Riavviando quindi il telefono mentre la temperatura esterna è sotto lo zero, è possibile accedere alla modalità “fastboot” prima che il sistema operativo Android “si accorga” di quello che sta davvero succedendo, dal momento che i dati rimangono più tempo in memoria.

I ricercatori non hanno escluso la possibilità che un problema del genere esista anche su iPhone, ma per il momento non è stato ancora effettuato un esperimento a riguardo.

Vi ricordiamo che il Samsung Galaxy Nexus è equipaggiato con il sistema operativo Android 4.2 Jelly Bean e ha un processore dual core da 1.2 Ghz, 1 GB di memoria RAM e un display touch da 4.65 pollici con risoluzione di 1280 x 720 pixel e tecnologia Super AMOLED.

[Via]

Lascia un commento

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Samsung Galaxy Nexus: problemi di sicurezza se congelato"

© 2013 iPhonari.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Privacy   Contatti