Foxconn in sciopero: “L’iPhone 5 è troppo oberante”

Condividi questo articolo!
0

La situazione alla Foxconn, nonostante l’aumento di salario effettuato dal CEO insieme con il supporto della Apple, non sta andando a migliorare. I lavoratori tutti hanno indetto uno sciopero, stando a quanto riportato da AppleInsider, a causa della difficoltà di assemblaggio che ha presentato l’iPhone 5 in questi giorni. Standard troppo elevati, difficoltà eccessiva e troppo tempo impiegato per un solo smartphone da assemblare: inoltre, sembra che le richieste di Apple siano troppo alte.

Sono migliaia i lavoratori in sciopero e i lavoratori dicono anche di aver ricevuto un addestramento molto scarso e inoltre molte ferie sono state cancellate proprio per ovviare alle richieste di Apple. Indubbiamente uno sciopero significativo che arriva a toccare cifre come 3 o 4 mila lavoratori. Apple prevede per l’assemblaggio dell’iPhone identazioni da 0,02 millimetri e coperture posteriori sulle cornici che, a detta dei lavoratori della Foxconn, non sono competenze per le quali sono stati addestrati e preparati. Parametri, quindi, troppo alti e richieste eccessive per dei dipendenti abituati ad assemblaggi molto più basilari. Nei prossimi giorni la situazione continuerà a rimanere questa a meno che non si troverà un accordo tra le parti che permetta di un ritorno al lavoro da parte della Foxconn.

[Via]

Lascia un commento

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Foxconn in sciopero: “L’iPhone 5 è troppo oberante”"

© 2012 iPhonari.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Privacy   Contatti